parole e immagini



Fin da bambini abbiamo imparato o meglio avremmo dovuto imparare, a sviluppare una delle facoltà di giudizio apparentemente più semplici e ad emettere con sufficiente sicurezza la sentenza: « Mi piace - Non mi piace ».

Ben altre difficoltà comporta esprimere un giudizio di “ bello – non bello ” per le implicazioni di ordine estetico-filosofico-culturali insite nella valutazione del “bello” come “intrinseco-oggettivo-soggettivo.”

L’empatia è un’altra facoltà primordiale ereditata alla nascita ma quante persone possono dichiarare di averla nutrita abbastanza da svilupparla fino a “ viverla pienamente” nei rapporti quotidiani?

Dell’esattezza o meno di un nostro giudizio empatico si può trovare conferma solo nella sincerità di chi abbiamo davanti o un flebile riscontro nel suo comportamento reale (non filtrato da una nostra interpretazione). Se l’empatia non è matematica, se le conclusioni non sono certe, se può lasciare dubbi o procurarne nuovi, si può affermare che serva a qualcosa? Il ‘quanto serve’ è direttamente proporzionale a due fattori:

1. quanto ci interessa sviluppare e arricchire le nostre capacità di interrelazione nei rapporti interpersonali.
2. quanto ci interessano ‘gli altri’

Per saperne di più, per utilizzare le immagini come esercizio e dare una mano agli ‘”altri” lavorando su se stessi, percorrete il sentiero verso il faro, salite sulla barca e seguitemi.

Se preferite semplicemente navigare nel mare dei colori, siete e sarete comunque benvenuti.


Un Click per saperne di più

Ombre Luci Sfumature




Un click sulle immagini per ingrandirle.
Un click sul titolo del Post per accedere alla sua pagina completa di commenti.
Un click sulle voci 'commenti' o 'posta un commento' per inserire le Vostre considerazioni.
Buona navigazione.


La formula del blog :
Immagine=sensazioni + stato d'animo/atteggiamento
la variabile fondamentale della formula siete Voi stessi.
Ghost

sabato 23 febbraio 2008

# GH0171 Una Cartolina da...

gh_0171 Inviata da Anonimo(femmina) con commento
dedicata a Carla rif #GH0168

1 commento:

  1. Anonimo (femmina)23 febbraio 2008 08:34

    "Il problema è non confondere i sogni con la realtà".....
    Verissimo cara Carla, la mia ora non vuole essere una risposta tardiva alla tua, bensì una presa di coscienza, "ogni tanto" rifletto e ripenso alle parole che mi vengono rivolte!
    Non è sempre così immediato un processo o l' altro, talvolta sembra di trovarsi in una situazione sogno o realtà, e la sensazione è di trovarsi a testa in giù, mentre altri sanno già in quale direzione devono andare o pensare!
    Capita allora che qualcosa si perde strada facendo e allora io mi fermo e aspetto per vederci più chiaro, come ho fatto davanti alle tue parole....perchè , lo so, diversamente capita che mi ritrovo a leggere i vari commenti....senza fantasia e perdo
    le sfumature più belle!
    Buon lunedì!!!!
    Anonimo(femmina)

    RispondiElimina

Al fine di evitare lo spam, I Vostri graditi commenti saranno pubblicati previa autorizzazione da parte dell'amministratore del Blog. Grazie.
.
Per inserire un commento seleziona il profilo Nome/Url
scrivi il tuo nome e se non hai un sito-blog lascia in bianco la voce Url.
.